Don Gianfranco, comincia un nuovo cammino

Domenica 27 settembre il nuovo parroco ha fatto il suo solenne ingresso nella parrocchia di Sant’Antonio di Padova a Fluminimaggiore

di Federico Matta

Con la celebrazione della Santa Messa, che si è tenuta nel pomeriggio dello scorso 27 settembre, don Gianfranco Nonnis ha fatto il suo ingresso nella parrocchia Sant’Antonio di Padova a Fluminimaggiore. Succede a don Vittorio Scibilia, che dopo 6 anni e mezzo è stato nominato parroco di Beata Vergine Assunta e Sant’Ignazio a Domusnovas. La funzione religiosa è stata celebrata dal vescovo di Iglesias monsignor Giovanni Paolo Zedda, congiuntamente al nuovo parroco di Fluminimaggiore e ai presenti don Maurizio Mirai, direttore dell’Ufficio catechistico diocesano, don Giorgio Fois, parroco di San Pio X a Iglesias, don Andrea Zucca, recentemente nominato parroco di San Carlo Borromeo a Carloforte, e don Vittorio Scibilia. Presenti anche il sindaco del centro ex minerario Marco Corrias e gli assessori della sua Giunta comunale, e il resto delle autorità civili e militari. Ma soprattutto, erano presenti nella chiesa di Sant’Antonio di Padova tanti fedeli, che osservando le prescrizioni normative contro il contagio del coronavirus, non son voluti mancare, per dare il benvenuto al nuovo parroco don Nonnis e salutare don Scibilia.
Tanta emozione per questo è stata manifestata dalla nutrita comunità parrocchiale. “Sono stati 6 anni molto intensi – ha dichiarato don Vittorio Scibilia – vissuti in una comunità compatta, attiva, serena e che in questi anni mi è stata di grande aiuto nello svolgimento delle diverse attività promosse dalla parrocchia. Un’esperienza positiva, che ricorderò anche per l’amore e la grande accoglienza manifestata nei miei confronti dall’intera comunità fluminese”. Accoglienza, con grande serenità, che da sempre contraddistingue in questi casi la popolazione di Fluminimaggiore, è stata così riservata anche al nuovo parroco di Sant’Antonio da Padova. “Sono molto contento”, sono state le parole di don Gianfranco Nonnis. “Sono stato in diverse occasioni a Fluminimaggiore – ha aggiunto – ma un benvenuto come quello ricevuto in questo momento mi rende ancora più felice e m’incoraggia a intraprendere un nuovo cammino con questa splendida comunità parrocchiale”.
Don Gianfranco Nonnis è stato in precedenza vice parroco delle parrocchie San Ponziano e Cristo Re a Carbonia. Ora inizia un nuovo percorso nell’unica parrocchia presente in un paese di appena tremila abitanti, ma che partecipa attivamente a tutte le iniziative delle comunità parrocchiale, come quelle promosse direttamente e dall’Oratorio, che vanta numerosi iscritti nelle diverse attività sportive e educative. “Continueremo a edificare la comunità come hanno fatto i parroci che mi hanno preceduto – ha concluso don Gianfranco Nonnis – cercando di mantenere le tradizioni e di conoscere meglio i giovani, in un contesto religioso molto bello come quello di Fluminimaggiore. Molta attenzione sarà riservata, infine, ai rapporti con le altre istituzioni civili del posto, i cui rappresentanti mi hanno offerto la loro collaborazione”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: