Tra Marganai e Oridda nasce il Moltrail

WhatsApp Image 2020-02-10 at 16.44.40 (2)

Presentato nel municipio di Domusnovas il nuovo evento sportivo dopo il trasloco del Trail del Marganai, donazione ad ABIO Iglesias per nuovi arredi nella ludoteca all’ospedale CTO

di Annalisa Atzei

Tutti pronti ai nastri di partenza per la prima edizione del “Moltrail” acronimo che sta per “Marganai – Oridda – Linas Trail”, una corsa competitiva su sterrati e sentieri che si annuncia un evento di grande richiamo non solo per gli sportivi che vi parteciperanno, ma per tutto il Comune di Domusnovas, paese da cui tutto nasce e che il 10 maggio ospiterà la manifestazione. Una gara che già nella sua organizzazione è riuscita a mettere insieme associazioni, sportivi e singole persone che credono nelle potenzialità del territorio. L’idea nasce grazie al Consorzio Natura Sardegna Viva che, voltato pagina dopo le criticità che hanno spostato altrove la nuova edizione del Trail del Marganai, ha fortemente voluto che il paese di Domusnovas mantenesse e sviluppasse un nuovo progetto sportivo che valorizzasse prima di tutto il territorio. La presentazione ufficiale dell’evento, avvenuta lo scorso 3 febbraio nell’aula consiliare di Domusnovas, è stata l’occasione per dare il via ufficialmente alle iscrizioni al primo Moltrail, gara che, come affermato da Fiorenzo Casti – presidente del Consorzio – unirà ancora di più il Consorzio al territorio già a partire dal suo nome e dal logo: cinque triangoli rovesciati, tanti quanti sono i passaggi dentro le meravigliose grotte di San Giovanni, contenuti a loro volta dentro un triangolo a simboleggiare la grotta, incastonati nella classica “pintadera” sarda. Tra gli intervenuti anche l’assessore alla cultura, Matteo Moi, che a nome di tutta l’Amministrazione comunale ha espresso piena collaborazione agli organizzatori. “Un paese unito ha la possibilità di dimostrare quanto può essere grande – ha detto l’assessore – e il Moltrail rappresenta per Domusnovas una manifestazione che riparte dal passato ma ci proietta nel futuro”. Paolo Soletta, insieme ad Alessandro Lampis, Massimo Stera e Gianni Lutzu sono stati gli ideatori dei percorsi: i runners potranno scegliere tra tre distanze, basic, long e ultra, rispettivamente di 23, 33 e 53 km, tutte articolate lungo quello che è il più grande bosco di lecci in Europa compreso tra i territori di Domusnovas, Iglesias e Fluminimaggiore. Per i velocisti e gli amatori è prevista anche una 10 km non competitiva, a cui verrà comunque garantito il servizio di cronometraggio. Sempre per la parte non agonistica, è in studio anche un percorso per i bambini, che consentirà ai più piccoli di partecipare a un mini trail e agli atleti di potersi iscrivere con tutta la famiglia. Il Moltrail continuerà a unire sport e beneficienza: come nelle scorse edizioni, anche quest’anno, una parte di quanto raccolto verrà destinato a un’organizzazione del territorio. In occasione della conferenza stampa è stata ufficializzata la donazione relativa al contributo raccolto l’anno scorso ad ABIO Iglesias, Associazione per il Bambino in Ospedale, che utilizzerà quanto ricevuto per acquistare nuovi arredi per la ludoteca della pediatria all’ospedale CTO di Iglesias, presso la quale i volontari dell’Associazione svolgono regolarmente servizio.

WhatsApp Image 2020-02-10 at 16.45.34

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: