Vacanze sostenibili per tutti

35 visualizzazioni
1 minuto di lettura

Le proposte per un “turismo lento” in Sardegna, dal Cammino Minerario di Santa Barbara alla pastorale del turismo in Ogliastra

di Annalisa Atzei

Il mese di agosto non può non far pensare alle vacanze, è così da sempre. Anche senza rispolverare nostalgici ricordi di utilitarie cariche di ombrelloni, borse frigo e bambini festanti, le ferie a ferragosto rappresentano dal dopoguerra a oggi un irrinunciabile diritto per la maggior parte delle famiglie. Eppure, negli ultimi tempi, qualcosa è cambiato e la vacanza per sempre più persone non è più solo una collezione di selfie da scattarsi in spiaggia, ma piuttosto un vero e proprio viaggio di sensazioni alla scoperta e alla riscoperta dei territori, dei sapori, dei profumi e delle tradizioni di una terra sino ad allora sconosciuta.
Da una parte, inevitabilmente, il cambiamento è necessario: è la legge del mercato, se vuoi sopravvivere devi adattarti. Così è accaduto per esempio con l’arrivo della pandemia…

© Riproduzione riservata
Pubblicato su “Sulcis Iglesiente Oggi”, numero 29 del 7 agosto 2022

Lascia un commento

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: