Le sorelline Boldetti, un errore di Sartorio?

304 visualizzazioni
1 minuto di lettura

Da una ricerca d’archivio, la scoperta di alcune discordanze relative al celebre monumento di fine Ottocento nel cimitero di Iglesias

di Giulia Loi

A volte capita che la curiosità di comuni cittadini porti alla luce particolari di storie che sono state già scritte. Questa storia inizia con Roberto Camedda, tra le altre cose membro dell’associazione di Fluminimaggiore Su Zurfuru Mine, che recatosi tempo fa in archivio storico con alcuni collaboratori ha voluto conoscere qualche informazione in più su un monumento abbastanza famoso del cimitero monumentale di Iglesias: la tomba delle “Sorelline Boldetti”, una delle opere maggiormente apprezzate di Giuseppe Sartorio, scultore piemontese che fece fortuna in Sardegna scolpendo nel 1885 il monumento a Quintino Sella – che si trova nell’omonima piazza centrale di Iglesias – e divenendo da quel momento in poi artista ricercato e apprezzato soprattutto per opere funerarie, talento che gli valse anche il soprannome di “Michelangelo dei morti”. La tomba delle sorelline Boldetti è datata 1891…

© Riproduzione riservata
Pubblicato su “Sulcis Iglesiente Oggi”, numero 6 del 20 febbraio 2022

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: