Una piantina per far nascere una Vita

L’impegno in diocesi del Centro di Aiuto alla Vita “Noi vogliamo vivere” per la 42a Giornata nazionale per la Vita

di Claudio Castaldi

Anche quest’anno, dal 1 febbraio per i tre fine settimana successivi, il (C.A.V) “Noi vogliamo vivere” – Odv di Carbonia, ha aderito in collaborazione con 39 parrocchie della Diocesi di Iglesias alla 42a Giornata nazionale per la Vita, che ha avuto il tema “Aprite le porte alla vita”. Il messaggio voluto dai vescovi ci ha dato un insegnamento emblematico e impregnante riportandoci alla memoria quel passo del vangelo di Giovanni 14,6 che dice: Il Signore disse “Io sono la Via, la Verità e la Vita” (Gv 14,6) e aggiunge “chi accoglie un bambino nel mio nome, accoglierà Me, e chi accoglie Me e come se accogliesse colui che Mi ha mandato”.
fotogiornataperlavita“Ecco perché è stato molto importante il lavoro svolto dai nostri volontari”, afferma la presidente del C.A.V Gina Satta, che in questi tre fine settimana, nonostante le condizioni meteorologiche avverse sono stati accolti dai vari parroci con benevolenza fraterna, hanno offerto a tutti i fedeli e parrocchiani una piantina, simbolo di una vita che germoglia, nascente, ma anche un invito a prendersene cura con amore. Come la piantina cresce se chi la circonda la cura con amore, la alimenta, anche la mamma col bambino nel suo grembo, lo curerà con amore dandolo alla luce, crescerà. Generose sono state le offerte libere date dalle persone che hanno ricevuto le piantine. I ricavati saranno devoluti ad aiutare tante mamme in difficoltà, aiutandole a far nascere il loro bambini, e farli crescere attraverso i Progetti Gemma adattati per ogni singola esigenza.
In ogni parrocchia durante le celebrazioni di precetto del sabato e domenica, le volontarie a turno, hanno letto il messaggio del vescovo. Si può stimare la presenza per la giornata 2020 di circa 1000 persone nelle 39 parrocchie appartenenti a tutta la Diocesi. In conclusione possiamo dire che la Giornata per la Vita è sempre un momento di gioia, condivisione e amore fraterno di tante volontarie che hanno una missione comune, quello di ascoltare la vocina di tanti bambini che da dentro il grembo materno implorano “Mamma, io vorrei vivere”.

presidenteginasatta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: