Un aiuto per proteggersi, gocce di gioiosa collaborazione

005 Oblate

A Gonnesa, nella scuola paritaria ora chiusa, si cuciono le introvabili mascherine: l’iniziativa delle Suore Oblate di Gesù e Maria

di Valeria Carta

In tempi di emergenza Covid19, con scuole chiuse e bambini a casa, le suore oblate di Gesù e Maria a Gonnesa hanno deciso di scendere in campo, convertendo le loro abituali occupazioni per dare spazio a una produzione casalinga di mascherine. Se nel tempo ordinario, infatti, gestiscono una scuola per l’infanzia nella quale, accogliendo i bambini, spendono il proprio tempo e fatica in favore della loro prima formazione, oggi l’Istituto paritario Maria Anna Teresa Maggiori diventa una piccola fabbrica di produzione locale.
Accogliendo l’appello lanciato dalla televisione e dai telegiornali per la carenza di dispositivi di sicurezza basilari negli ospedali, le suore hanno deciso di avviare questo progetto che coinvolge alcune sarte e collaboratrici della comunità religiosa. L’iniziativa, che ha raggiunto anche il mondo dei social con facebook in testa, ha suscitano interesse e curiosità non solo a Gonnesa, ma anche nei paesi limitrofi.
Sfruttando strumenti semplici come i tessuti di cotone a due strati o il “tessuto non tessuto” (tnt), la comunità religiosa rifinisce con sbiechino e taglia e cuci, stoffe che diventano utili mezzi di protezione per gli operatori sanitari. I prodotti finiti sono destinati agli ospedali di Iglesias e Carbonia grazie ai volontari che lavorano nei suddetti nosocomi.
È così che le ore della giornata vengono scandite dagli immancabili momenti di preghiera e formazione ai quali si aggiunge il lavoro. “Il numero delle produzioni è relativo”, quello che conta davvero è “poter versare una goccia di gioiosa collaborazione in questo oceano che implora aiuto di ogni genere”. L’impegno profuso in questa attività è un segno di speranza ma soprattutto un gesto di carità che mostra ancora una volta come una comunità religiosa possa mettersi al servizio del prossimo in assoluta semplicità.
Anche in questa drammatica pandemia, ci ricordano le sorelle, “il Signore rafforzi la nostra fede, benedica le nostre azioni di carità e ci dia il coraggio di andare avanti con speranza sempre”.

90517439_156373709159899_3666770480045490176_n

90426595_156373652493238_3468976249538347008_n

90357824_156373615826575_852416854952509440_n

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: