/

Carloforte. L’eliporto sarà vicino al mare

1 minuto di lettura

L’amministrazione comunale ha deciso di realizzare la nuova opera, in un’area appartenente al demanio, nella parte nord del centro abitato

di Nicolo Capriata

Fine delle polemiche. Almeno così si spera. L’eliporto non sarà più realizzato sull’area dell’ex campo sportivo come si provvedeva e che tanti contrasti aveva sollevato soprattutto a livello politico. La strada per raggiungerlo, si diceva, era tortuosa e poco agevole e vicino all’area si ergevano delle abitazioni che potevano procurare fastidio, se non pericolo, alle manovre di decollo e atterraggio soprattutto se effettuate durante la notte. Così tagliando la testa al toro l’amministrazione comunale ha cambiato sito e ha deciso di realizzare la nuova opera in un’area diversa appartenente ugualmente al demanio ma sicuramente molto più comoda e senza inghippi di sorta. Si tratta dell’ampio spazio ubicato al confine col mare, nella parte nord del centro abitato che lo stesso Comune voleva utilizzare come secondo parcheggione. Il costo dell’intervento sarà complessivamente di 260 mila euro, dei quali 240 verranno erogati dalla Regione mentre i restanti 20 mila saranno a carico del Comune. Nel frattempo, la notizia è fresca, lo Stato ha concesso 280 mila euro a fondo perduto per la realizzazione di due progetti (140 mila ciascuno) per sistemare l’ossario del cimitero e per ristrutturare l’ecocentro.

Latest from Blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: