Approvato il Piano strategico delle opere pubbliche

Il Consiglio comunale di Musei dà il via a numerosi interventi nel rispetto del programma elettorale, la minoranza si astiene

di Paolo Caboni

Il Consiglio comunale di Musei, riunitosi lo scorso 18 marzo nella sede di villa Asquer, ha approvato con otto voti favorevoli della maggioranza (minoranza astenuta), il Piano strategico delle opere pubbliche, incluso nel Bilancio preventivo e il documento unico di programmazione 2021. Nel piano delle opere pubbliche sono inclusi 26 mila euro di finanziamento per l’avvio di un cantiere comunale con la chiamata al lavoro per 8 mesi di due muratori qualificati, che faranno parte di un cantiere edile. Ma sono stati stanziati anche 11 mila euro per il rifacimento della cartellonistica stradale verticale, che abbisogna di interventi urgenti. Inoltre, ulteriori 40 mila euro sono stati stanziati, in aggiunta ai 100 mila di avanzo di amministrazione, per la riqualificazione della pineta comunale di Guardia Su Lillu, un polmone verde nei pressi della strada statale 130. La somma più cospicua (100 mila euro) è stata invece destinata alla riqualificazione del parco Etfas, un polmone verde nel centro del paese che ospita eventi e manifestazioni. Infine, 60 mila euro, provenienti da un mutuo contratto dalla precedente amministrazione, sono stati destinati alla riqualificazione degli immobili comunali, bisognosi di interventi di restauro. Nel bilancio sono inclusi anche 20 mila euro per l’organizzazione del servizio di doposcuola nelle scuole elementari di via Sardegna. Infine, una ingente somma è stata destinata ai servizi sociali comunali per far fronte all’emergenza derivante dalla pandemia dovuta al Covid che non ha risparmiato il paese. Per il sindaco, Sasha Sais, “si tratta di interventi inclusi nel pieno rispetto del programma elettorale di questa amministrazione”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: