/

Dal 18 maggio le celebrazioni con il popolo, le indicazioni del vescovo

5 minuti di lettura
  • I Parroci individuino con precisione la capienza massima della chiesa (o di un eventuale luogo all’aperto in cui si celebra, purché ci sia la garanzia di un ambiente che non disturbi il clima di preghiera) (cfr Prot. n. 1.2, 1.3 e 5.1).
  • Ciò venga comunicato al più presto alla popolazione, eventualmente prevedendo modalità adeguate per la richiesta di partecipazione alla celebrazione. Se ne dia comunicazione anche alla Curia.
  • Ogni Parrocchia valuti l’opportunità o meno di incrementare il numero delle celebrazioni domenicali.
  • Si identifichi qualche collaboratore volontario cui dare l’incarico di favorire l’accesso e l’uscita dall’edificio per evitare assembramenti e di vigilare sull’uso adeguato dei dispositivi sanitari personali e sul numero massimo di presenze consentite (cfr Prot. n. 1.3 e 1.9).
  • Si predisponga con responsabilità la possibilità di igienizzare e disinfettare il luogo di culto, la sagrestia e i vasi sacri con prodotti idonei e di arieggiare dopo ogni celebrazione (cfr Prot. n. 2).
  • All’ingresso siano resi disponibili liquidi igienizzanti (cfr Prot. n. 1.9) ed eventualmente mascherine e guanti per chi ne fosse sprovvisto.
  • Si insista perché rinunci a partecipare alla celebrazione chiunque manifesti sintomi febbrili e influenzali o sappia di essere stato a contatto con persone positive al virus (cfr Prot. n. 1.6 e 1.7). Si ricordi anche a loro che per motivi di età e di salute si è dispensati dal precetto festivo (cfr Prot. n. 5.2).
  • Alla porta d’ingresso sia ben visibile un manifesto con le indicazioni essenziali per la partecipazione alla celebrazione e se ne dia adeguata comunicazione alla popolazione con tutti i mezzi possibili (cfr Prot. n.4.2).

Affido a Maria SS.ma e ai nostri Patroni questa nuova fase della nostra vita comunitaria. Chiediamo la loro protezione perché sappiamo affrontarla con prudenza e rinnovata fiducia, con disponibile collaborazione e con comprensione per i possibili disagi.

Iglesias, 10.5.2020
+ Giovanni Paolo

Scarica le indicazioni per la ripresa delle celebrazioni nella diocesi di Iglesias

Leggi il Protocollo CEI – Governo per la ripresa delle celebrazioni

Latest from Blog

Salvate la sanità sarda!

Sindacati, sindaci e numerosi cittadini in marcia dall’ospedale Santa Barbara al CTO di Iglesias, una mobilitazione

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: