Modi e obiettivi per costruire un gruppo di lavoro

On line il modulo di formazione per il team building degli animatori di comunità del Progetto Policoro della regione Sardegna

di Ilaria Perduca

Forti, organizzati e uniti verso lo stesso obiettivo, impresa adatta solo ai supereroi Avengers? No! anche agli animatori di comunità del Progetto Policoro! L’obiettivo non sarà forse quello di salvare il mondo, ma sicuramente altrettanto importante come la formazione di un gruppo di lavoro. Il team building (letteralmente, la costruzione di un gruppo) è stata una delle tematiche affrontate dagli animatori di comunità della regione Sardegna nella formazione regionale online di metà marzo. Definizione dei suoi componenti, obiettivi comuni, ruoli assegnati per ognuno, attività da eseguire e divisioni nelle fasi di conflitto fra gli elementi del gruppo e nei quali tutti iniziano a perseguire i propri interessi per poi lasciare spazio lentamente alla fiducia reciproca e la fase finale di produttività vera e propria ovvero il successo del team. Tutto unito a buona volontà e impegno. Basi applicabili oltre che nel lavoro sul territorio e di équipe anche nelle dinamiche della vita di tutti i giorni.
Non sono mancati i lavori di gruppo sulla progettazione sociale, tramite lo studio di un bando e la stesura di un relativo progetto e l’elaborazione di un podcast (trasmissione radio diffusa via Internet, scaricabile e archiviabile) per presentare un’attività imprenditoriale. Guidati da Maria Giuseppina Scanu, referente per la Sardegna del Progetto Policoro, che con Elena Calaresu porta avanti il progetto del programma radiofonico “Protagonisti in Rete” dallo slogan: “Giovani menti si uniscono per la sopravvivenza della loro specie”, gli animatori di comunità si sono calati nel mondo della radio e delle piattaforme per la creazione e l’ascolto dei podcast. Quali domande efficaci rivolgere agli intervistati, come condurre un’intervista ma anche come trovare la giusta intesa tra gli intervistatori per evitare sovrapposizioni e quali musiche scegliere per rendere più piacevole l’ascolto. “Protagonisti in Rete” nasce nel 2015 sotto l’ala protettrice del Progetto Policoro della diocesi di Alghero Bosa, per Radio Planargia, emittente diocesana presente a Bosa, contando oggi una quindicina di volontari provenienti da tutta la Sardegna, ognuno con specificità diverse nei campi della comunicazione, storytelling (l’arte comunicativa di saper narrare arricchendo di dettagli, “colori verbali”, metafore etc.) e video making (tecniche di ripresa e di registrazione). Il programma si appresta a diventare un’associazione culturale in modo da essere ancora più efficace e di sostegno al territorio sardo. Inoltre, quest’anno, darà il suo contributo, in collaborazione con alcuni media diocesani e regionali, lanciando un nuovo progetto “Concrete: le idee prendono forma” per far conoscere i Gesti Concreti (le idee imprenditoriali che hanno ricevuto l’accompagnamento del Progetto Policoro) della Sardegna.
A conclusione della due giorni di formazione, infine, sotto la guida di Simone Cabitza, formatore nazionale del Progetto Policoro, gli animatori hanno approfondito il loro ruolo di evangelizzatori, alla luce della esortazione apostolica di papa Francesco, Evangelii Gaudium.
Permane la speranza e la fiducia di poter condividere finalmente e presto qualche attività in presenza, anche con i nuovi animatori entranti della diocesi di Lanusei e Ozieri che si sono affacciati alla loro prima formazione regionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: