Tutti siamo diversi, catechesi e disabilità

WhatsApp Image 2020-02-17 at 19.12.36

Arborea. Centinaia di catechisti da tutta la Sardegna per un intenso e partecipato convegno regionale, focus sui ragazzi con disabilità

a cura dell’Equipe UCD Iglesias

WhatsApp Image 2020-02-17 at 19.12.35 (1)È il 16 febbraio 2020 quando 26 volenterosi catechisti della nostra diocesi, salgono sull’autobus che li porterà ad Arborea dove, all’Horse Country Resort Congress, insieme ad altri 800 catechisti provenienti da tutta l’Isola, parteciperanno a quello che si rivelerà uno tra i più interessanti e costruttivi Convegni Regionali dei Catechisti organizzato e promosso dalla Conferenza Episcopale Sarda e dall’Ufficio Catechistico Regionale che quest’anno si sono davvero superati.
Il titolo sarà “Tutti siamo diversi – La Comunità cristiana, la catechesi e i ragazzi con disabilità”.
La giornata non poteva iniziare meglio, appena partiti assistiamo al sorgere del sole che ha voluto salutarci proprio mentre recitavamo le preghiere del mattino guidati da nostro direttore don Maurizio. Arrivati ad Arborea ed espletate le prime operazioni di iscrizione si iniziano i lavori in modo serrato ma molto ordinato e piacevole.
Il compito di apertura dei lavori è affidato a Fiorenza Pestelli (Ufficio Catechistico Nazionale) arrivata per l’occasione dalla diocesi di Pesaro per trattare un argomento di vero interesse “Lo sguardo della comunità verso la disabilità – La disabilità vissuta come ricchezza” seguito dal puntuale intervento di Roberto Franchini (docente dell’Università Cattolica del Sacro Cuore) che ci ha illuminati parlandoci di “Inclusione, interazione e condivisione – La comunità al servizio della promozione umana della persona con disabilità”.
La mattina è volata in uno schiocco di dita tanto era interessante che non ci siamo accorti, se non fosse stato per le pance brontolanti, che era arrivata l’ora della condivisione del pranzo, momento anch’esso piacevole in cui abbiamo potuto scambiare due chiacchiere e tante esperienze con i “colleghi” delle differenti realtà catechistiche che arricchiscono la nostra bella isola.
Si prosegue, al pomeriggio con un momento esperienziale grazie alle testimonianze di Luisanna Loddo (presidente da oltre dieci anni dell’ABC Sardegna), di Totino Cocco e Lara Dinapoli (Laboratorio delle Strategie) arrivati dalla diocesi di Alghero-Bosa, oltre che da una riflessione curata dal presidente dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti di Sassari.
Alla fine della giornata, tastando il polso dei convenuti non si è potuto che constatare grande entusiasmo e soddisfazione per l’esperienza appena vissuta. C’è ancora tanto da fare in questo ambito così vario, delicato e ancora, per molti versi, misterioso ma ci piace l’idea di aver aperto una nuova porta che ci ha catapultati in nuovi orizzonti tutti da scoprire per cui ce la metteremo tutta per regalare, con il nostro servizio, tutto quello che possiamo come abbiamo sempre fatto.
Alle 17, chiusura del Convegno, con la Celebrazione eucaristica presieduta da padre Roberto Carboni, arcivescovo di Oristano, seguiti dai saluti di don Luigi, direttore dell’Ufficio Catechistico Regionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: