/

Un canto di speranza dal Monastero del Buon Cammino

Il video è disponibile all’indirizzo https://youtu.be/WjsX7Ul-wR8

Coraggio! Ce la Faremo! In un video su YouTube la preghiera per l’emergenza sanitaria delle Sorelle Povere di Santa Chiara

di Valeria Carta

Coraggio! Ce la Faremo! Con queste parole si apre il video pubblicato su YouTube dalle Sorelle Povere di Iglesias. L’incoraggiamento arriva il 22 marzo, a quattordici giorni dal DPCM nazionale che ha trasformato ogni casa italiana in una piccola clausura.
Le clarisse hanno scelto di stare vicine al popolo di Dio e non solo, condividendo questo importante messaggio che è prima di tutto un abbraccio caloroso che esprime tutta la vicinanza e l’affetto che le sorelle rivolgono ai fedeli in questo tempo di prova e sofferenza.
Iglesias e la sua diocesi sapevano già di avere nelle suore clarisse un grande aiuto e sostegno. Loro sono un dono per tutta la comunità religiosa. Dall’alto della loro dimora, dal silenzio del loro convento, anche oggi, in piena emergenza sanitaria, la loro voce arriva forte e chiara al popolo, ma soprattutto sale fino a Dio. Hanno scelto il canto per stare vicino alla loro comunità, hanno prestato la loro voce affinché questo “grido di speranza” raggiungesse tutti, soprattutto coloro che si sentono smarriti e senza conforto.
In una chiesa oggi sfortunatamente vuota, davanti alla Vergine del Buon Cammino e al crocifisso di San Damiano, le sorelle cantano una lode a Dio, che è la lode di un popolo che lotta per rialzarsi. La loro vicinanza e il loro affetto è rivolto al nostro territorio ma anche a tutti coloro che in ogni parte del mondo, stanno lottando contro questo virus. Un ringraziamento speciale è rivolto, infatti, a tutti gli operatori sanitari che in queste ore donano interamente se stessi per il bene del prossimo.
Il video che le clarisse hanno voluto condividere con la comunità infonde grande coraggio, quello stesso che forse manca a ognuno di noi, e che solo se siamo capaci di dare il meglio possiamo trasmettere. Accogliamo l’invito: facciamo “circolare l’Amore che trasfigura il volto del nostro mondo e accende la speranza di una rinascita!”.
Le sorelle dalla loro clausura scelta per rispondere all’Amore di Dio parlano alla nostra clausura imposta e sono madri che dicono: Siamo con voi! Anche “nel buio della notte”, anche quando sembrerà che non abbiamo più le forze, questo messaggio di speranza urla al mondo che “mi rialzerai e in alto volerò”. In un momento in cui ci vengono tolte anche le poche certezze che abbiamo, spetta a ognuno di noi dire: “non temerò, ma aspetterò in silenzio, perché io so che sei vicino a me”.

Latest from Blog

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: