“Polar”, la difficile fuga in un killer in cerca di una nuova vita

Difficile la vita del killer. A parte i pericoli quotidiani nel corso delle missioni omicide, i sicari non possono neanche appendere la pistola al chiodo e decidere di smettere, che il passato ritorna per chiedere pegno, trasformandoli da cacciatori in prede. Un classico del cinema noir, diventato archetipo, grazie a film come l’americano “Assassins” e come il classicissimo “Tony Arzenta”, interpretato da un granitico ed iconico Alain Delon. Questa volta il tema della caccia al killer è al centro di “Polar”, il nuovo film prodotto da Netflix e tratto dalla graphic novel di Victor Santos, che sceglie di declinare l’argomento da un punto di vista pulp e postmoderno, sospeso tra azione, umorismo nero e adrenalina. Il film, diretto dal regista Jonas Akerlund, sceglie di lasciare da parte le vignette del modello di partenza per dar vita ad una folle sarabanda ricca di azione, nella quale lo spettatore viene stordito da sbalorditive sequenze che non lasciano un attimo di tregua, valorizzate da uno stile di regia fiammeggiante e da effetti speciali funzionali all’impianto narrativo. L’intreccio è volutamente essenziale: Duncan Vizla, killer al soldo della malavita, alla soglia dei cinquant’anni decide di abbandonare il crimine, ritirandosi a vita privata. Una decisione non gradita ai suoi datori di lavoro, che faranno di tutto per toglierlo di mezzo, mettendogli alle costole cinque feroci sicari, che lui dovrà affrontare per aver salva la vita. Nella sua lunga fuga, Duncan troverà riparo in una casa isolata sui monti, dove conoscerà Camille, una giovane donna reduce da altrettanti problemi. Insieme dovranno far fronte agli attacchi dei nemici, lottando per costruire insieme una nuova vita. L’effetto finale dell’opera di Akerlund è straniante e allo stesso tempo avvincente, grazie anche ad uno stile registico aggressivo, che guarda ai film di Quentin Tarantino e Robert Rodrìguez. Protagonisti assoluti Vanessa Hudgens e soprattutto Mads Mikkelsen, come sempre bravissimo e carismatico, in un ruolo sospeso tra azione mozzafiato e adrenalina, senza dimenticare un pizzico di follia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: