Natale con Soccorso Iglesias, trent’anni di servizio alla città

IMG-20171217-WA0002

Pubblicato su “Sulcis Iglesiente Oggi”, numero 45 del 24 dicembre 2017


di Annalisa Atzei

Soccorso Iglesias è una tra le più rilevanti associazioni di volontariato non solo in città, ma in tutta la Sardegna; da quando è nata nel 1984, come “Centro scout per il coordinamento del volontariato”, a oggi, sotto la guida attenta del presidente Fernando Nonnis, rappresenta un esempio virtuoso del fare volontariato. Tra i vari servizi, oltre il primo soccorso con le autoambulanze in convenzione 118 con l’ASL e l’accompagnamento in caso di visite specialistiche, ricoveri e dimissioni, l’associazione è il riferimento per gli interventi di protezione civile e l’antincendio. Da qualche anno, in collaborazione col Comune, è attivo anche il servizio del telesoccorso per gli anziani, un sistema di assistenza in realtà ancora poco conosciuto: circa un centinaio di utenti dispongono di un dispositivo geolocalizzabile attraverso il quale è possibile mettersi in contatto con la sede e richiedere un intervento. “A volte”, racconta Stefano Usai, volontario dal 2008 e dirigente dal 2015, “capita che gli anziani usino il telesoccorso per richiedere un intervento sanitario, ma poi, di fatto, è la scusa per avere qualcuno che si prenda cura di loro”. Questo capita anche nel periodo delle feste, durante le quali l’associazione non interrompe mai il suo servizio, neanche nei giorni di Natale, Pasqua o ferragosto. Durante il periodo natalizio i turni vengono garantiti allo stesso modo degli altri giorni e anzi, al turno notturno dalle 18 alle 6 si aggiunge anche il turno diurno. “La sera del 24”, ci dice Sergio Porruvecchio, un volontario che collabora attivamente col direttivo, “il turno si organizza in sede per la cena della vigilia. Si fa un brindisi tutti insieme e ci si scambia qualche dono. È un momento molto bello e vissuto da tutti con gioia, perché scegliere di trascorrere un momento di festa in servizio invece che con i propri cari dà ancora più valore a quello che facciamo”. “La speranza è sempre quella che a Natale o a Capodanno non si debba intervenire”, dicono Stefano e Sergio, “perché sappiamo che in quelle giornate sono più frequenti i casi di interventi delicati e complessi che mettono alla prova anche le nostre emozioni”. Natale per Soccorso Iglesias significa anche aiutare i più bisognosi con dei gesti volutamente compiuti lontano dai riflettori; l’associazione, infatti, ogni anno si attiva in questo periodo per aiutare concretamente con una donazione altre realtà che si occupano di volontariato in settori diversi dal loro. “Quest’anno”, ci racconta Stefano, “per fare in modo che il nostro contributo possa essere ancora più importante, abbiamo scelto di non utilizzare le cartoline cartacee per gli auguri, ma di spedirle via mail e indirizzare i soldi risparmiati alla donazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: